Imprese di Autotrasporto: 100 milioni di euro per incentivi all’acquisto di veicoli ecologici e rinnovo di mezzi pesanti

L’obiettivo di questa agevolazione è quello di incentivare l’acquisto, da parte delle imprese di autotrasporto, di mezzi ecologici e tecnologicamente avanzati così da rinnovare il parco veicoli, riducendo l’inquinamento e aumentando la sicurezza sulle strade.

Gli incentivi sono pensati per indirizzare le aziende di autotrasporto verso una trasformazione in senso ecologico dell’intero sistema della mobilità e della logistica.

Le agevolazioni saranno destinate a 2 diverse tipologie di investimenti

Il decreto per gli “Investimenti ad alta sostenibilità” mette a disposizione delle imprese di autotrasporto dei contributi a fondo perduto per gli anni dal 2021 al 2026 esclusivamente per l’acquisto di veicoli ad alimentazione alternativa, ecologici e di ultima generazione, in particolare ibridi (diesel/elettrico), elettrici e a carburanti di ultima generazione (CNG, LNG).

Gli incentivi dipendono dalla tipologia e dalla massa complessiva del veicolo e vanno da un minimo di 4.000 euro per quelli ibridi di massa complessiva da 3,5 a 7 tonnellate fino a 24.000 euro per quelli elettrici oltre le 16 tonnellate. A questi importi si aggiunge un contributo di 1.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un veicolo diesel.

L’altro decreto, per gli “Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologico del parco veicoli”, mette a disposizione delle imprese di autotrasporto dei contributi a fondo perduto per il biennio 2021-2022 per incentivare la sostituzione dei mezzi da parte delle imprese di autotrasporto, rottamando quelli più inquinanti e meno sicuri.

Si possono acquistare mezzi diesel Euro 6 solo a fronte di una contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi e inquinanti. Gli incentivi vanno da un minimo di 7.000 a un massimo di 15.000 euro.

Per l’acquisto di veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 il contributo è invece pari a 3.000 euro.

Una quota delle agevolazioni sarà riservata all’acquisto di automezzi a trazione alternativa (ibridi, elettrici, CNG e LNG) con incentivi che, anche in questo caso, vanno da un minimo di 4.000 a un massimo di 24.000 euro, a cui si aggiungono 1.000 euro in caso di rottamazione contestuale di un mezzo obsoleto.

Ulteriori fondi sono stati stanziati per l’acquisto di rimorchi e semirimorchi, adibiti al trasporto combinato ferroviario e marittimo, dotati di dispositivi innovativi per una maggiore sicurezza e risparmio energetico.

Con un prossimo decreto, da adottarsi entro il 18/12/2021, saranno definite le modalità di presentazione delle domande.

 

Hai bisogno di altre informazioni?
Per ricevere assistenza su come accedere ai fondi richiedi una consulenza gratuita.
Contatta Studio Culicchia scrivendo a finanziamenti@studioculicchia.it oppure compila il form con i tuoi dati per essere contattato da uno dei consulenti.