Sono poche le cose più importanti per la tua attività oltre alla gestione del flusso di cassa. Con un flusso di cassa sano, puoi pagare i tuoi debiti in tempo, sostenere le tue operazioni ed espandere la tua attività. Se manca questo, sei solo a pochi passi dal tracollo finanziario.

In questa guida imparerai cosa si intende per una buona gestione del flusso di cassa e ti forniremo 10 delle nostre strategie preferite per riportarti in attivo.

Cosa significa gestione del flusso di cassa?

La gestione del flusso di cassa è un insieme di pratiche e strategie per aiutarti a monitorare, analizzare e migliorare i dati finanziari della tua attività. L’obiettivo della gestione del flusso di cassa è quello di farti entrare nel “verde”, noto anche come flusso di cassa positivo, in cui hai più soldi in entrata che in uscita.

Nel commercio e nell’industria, il denaro è il re. Gestire bene i tuoi dati finanziari è importante se vuoi mantenere a galla la tua attività, ma è ancora più importante se hai piani di crescita ed espansione del tuo brand. Inoltre, può aiutarti a prevedere e pianificare le mancanze e le eccedenze di liquidità.

Una gestione finanziaria di successo implica il bilanciamento di tre elementi: crediti (ciò che ti deve il cliente), debiti (ciò che devi ai fornitori) e deficit (la quantità di denaro che devi che supera i tuoi fondi disponibili).

È fondamentale che un elemento non superi gli altri. Se i tuoi clienti ti devono troppo, non avrai abbastanza soldi in entrata. Dovendo troppo ai tuoi fornitori significa che avrai troppi soldi in uscita. Entrambi gli scenari si traducono nella stessa cosa: flusso di cassa negativo.

10 Consigli per una Gestione Efficace del Flusso di Cassa

Esistono due strategie principali che migliorano il flusso di cassa: aumentare la quantità di denaro in entrata e ridurre la quantità di denaro in uscita. Alcuni imprenditori, quando hanno problemi finanziari, ricorrono all’utilizzo di una carta di credito o all’apertura di una linea di credito e sai già che è una pessima idea! Qui di seguito parliamo di altre tecniche che contribuiscono ad una situazione finanziaria più sana.

Calcola quanto ti serve per andare in pari

Prima di poter lavorare verso un flusso di cassa positivo, devi sapere quanto devi guadagnare per raggiungere semplicemente il pareggio. Se superi il punto di pareggio, stai facendo qualcosa di giusto. Se non ci riesci (costantemente), allora c’è un problema che deve essere affrontato.

Metti da parte una riserva di contanti di emergenza

Allo stesso modo in cui le persone dovrebbero avere fondi di emergenza, le aziende dovrebbero sempre avere riserve di liquidità di emergenza. Ciò consente una certa flessibilità e sicurezza durante le crisi economiche. Una buona regola è avere abbastanza per coprire almeno tre o sei mesi di spese.

Imposta tempistiche e termini di fatturazione

È indispensabile stabilire termini di pagamento molto chiari, per iscritto, prima di assumere un nuovo cliente o fornitore. Assicurati di stabilire quando sono previsti i pagamenti per le fatture, che siano immediatamente dopo la fattura o entro 15, 30 o 60 giorni.

Per progetti particolarmente ricchi di risorse, ti consigliamo di chiedere un deposito iniziale in modo da avere un po’ di soldi per coprire le spese necessarie. Quindi, chiedi il resto del pagamento al raggiungimento di determinati traguardi o risultati finali.

Incoraggia pagamenti facili e anticipati

Incoraggia i tuoi clienti a pagare in anticipo, il che ti avvantaggerà finanziariamente, offrendo offerte speciali o sconti se pagano in anticipo.

Metti il ​​flusso di cassa davanti al profitto

La maggior parte delle persone pensa che il segreto del successo imprenditoriale sia il profitto, il profitto, il profitto. Ma in realtà, si tratta di come gestisci il tuo flusso di cassa. Controlla sempre i tuoi guadagni rispetto al tuo punto di pareggio. Se stai guadagnando di più ma i soldi ti sembrano ancora stretti, probabilmente hai un problema con i tuoi debiti, crediti o mancanze.

Assegna qualcuno per monitorare il tuo flusso di cassa

Tenere traccia del flusso di cassa è una parte importante della proprietà di un’impresa, ma non dovrebbe essere l’unica cosa su cui ti concentri. Chiedi a un dipendente di fiducia (o al tuo commercialista) di occuparsi del monitoraggio del flusso di cassa per te: assicurati solo di essere sempre aggiornato con i numeri, soprattutto se stai andando molto al di sopra o al di sotto del tuo pareggio punto.

Sostituisci il foglio di calcolo con un software

Decenni fa, dovevi registrare noiosamente ogni transazione manualmente per monitorare il tuo flusso di cassa. Oggi hai il vantaggio della tecnologia, quindi usala! Archivia i tuoi fogli di calcolo nel cloud per un facile accesso o, meglio ancora, utilizza un software di contabilità per tenere sotto controllo il tuo flusso di cassa, noi possiamo aiutarti a gestire la tua contabilità online in maniera automatica. Scrivici!

Aumenta le vendite tramite incentivi o promozioni

Le promozioni sono un ottimo modo per aumentare le vendite in modo rapido ed efficace. Potresti organizzare un concorso, avviare un programma di fidelizzazione e referral o ottenere pubblicità attraverso post strategici sui social media.

È inoltre possibile utilizzare gli incentivi per controllare l’afflusso di lavoro. Se stai ottenendo più clienti di quanti ne puoi gestire, non devi rifiutare i lavori: offri uno sconto se il cliente è disposto a posticipare il lavoro. Questo non solo ti aiuta a destreggiarti tra più progetti senza sforzare le tue risorse, ma ti garantisce anche un flusso costante di denaro nei prossimi mesi.

Svuotare il tuo inventario può davvero aiutare a rilanciare un sano flusso di cassa. Cerca di utilizzare sconti e promozioni pianificate per spostare i prodotti il ​​più velocemente possibile.

Ritarda o riduci le tue spese

Sebbene portare più denaro sia sempre una buona strategia di gestione del flusso di cassa, ridurre i costi può ottenere risultati simili in un modo diverso.

Se hai pagamenti imminenti, vedi se puoi negoziare un’estensione. Ritardare il più a lungo possibile, ma anche solo poche settimane o addirittura giorni possono avere un impatto significativo sul flusso di cassa. Se non puoi permetterti dipendenti a tempo pieno, assumi lavoratori part-time per colmare le lacune di personale. Se disponi di attrezzature inutilizzate, riduci i costi di stoccaggio (e porta con te del denaro extra) noleggiando o affittando attrezzature. Trova altri modi per aumentare i tuoi margini di profitto: fornitori più economici e prezzi più alti sono entrambi buoni punti di partenza.

Svuota il tuo inventario

Svuotare il tuo inventario può davvero aiutare a rilanciare un sano flusso di cassa. Cerca di utilizzare sconti e promozioni pianificate per vendere i prodotti il ​​più velocemente possibile.

Conclusione

Non tutte queste strategie funzioneranno per ogni azienda, quindi scegli quella che ha più senso per la tua. E non aver paura di combinare più approcci, servirà comunque per accelerare il tuo flusso di cassa. Inizia il prima possibile e dai la possibilità alla tua azienda di sopravvivere e prosperare anche in tempi di instabilità finanziaria.

 

Approfitta di una consulenza aziendale strategica totalmente gratuita: a partire dall’analisi della situazione attuale della tua azienda ti aiuteremo a mettere su la strategia più appropriata per la gestione del flusso di cassa.

Compila il form qui in sotto!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono

    Il tuo messaggio

    Acconsento al trattamento dei miei dati